La partita al bar: come passare da vero “aficionado”

Anche in Spagna guardare la partita al bar con gli amici (o con gli sconosciuti) è una vera tradizione. “Cerveza“, “tapas” e via. E poi le solite “tomaduras de pelo” (prese in giro) se segna la nostra squadra e il silenzio tombale se il gol “nos lo meten a nosotros“. Può capitare, però, che il calcio non vi piaccia affatto, o che vogliate semplicemente imparare alcune espressioni per iniziare una conversazione con gli “aficionados” spagnoli. Vediamone un po’.

Partiamo dalle basi: a “fútbol” giocano “dos equipos” con “una pelota“. I “jugadores” sono “el portero, los defensas, los centrocampistas y los delanteros” (portiere, difensori, centrocampisti e attaccanti). Già con questo siamo a cavallo: “¡qué malo es ese defensa!” (che scarsone quel difensore!), oppure “¡qué porterazo!” (che portierone!).

Potrá capitare, prima che finisca “la primera parte“, che vogliate dire qualcosa di più elaborato, per esempio lamentarvi di un fuorigioco non fischiato: “¡era fuera de juego, joder!“. E se il replay conferma che l’attaccante “ha hecho teatro” e che non c’era rigore, possiamo dire con tranquillità: “¡se ha tirado! Mira, mira, no le toca” (si è tuffato! Guarda, guarda, non lo tocca).

Il “segundo tiempo” è perfetto per vestirsi da “entrenador” (allenatore) e dare consigli alla nostra squadra su cosa fare. “Hay que jugar más por las bandas” (bisogna giocare di più sulle fasce) è una frase che va benissimo per il 99% delle partite, ma se vogliamo più concretezza in attacco possiamo suggerire “hay que tirar, si es que no tiran…” (bisogna tirare in porta, questi non tirano proprio…). Se la nostra richiesta c’entra con una sostituzione useremo i soliti verbi “sacar” (far uscire) e “meter“: “tiene que sacar a Raúl, que no ha hecho nada, y meter a Torres” (deve far uscire Raúl, che non ha fatto niente, e mettere Torres).

E, nel dubbio, c’è una parola che ci unisce tutti, spagnoli e italiani: “¡gol!“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *