“Soñar con los angelitos”

Una delle cose che risulta più difficile da automatizzare per noi spagnoli quando impariamo l’italiano è a scegliere velocemente fra “sonno” e “sogno”. Il motivo? In spagnolo basta “sueñoper tutti e due i significati.

“¿Dormir o dormirse?”

Sempre in questo campo semantico c’è un caso simile, di due parole in italiano che diventano (quasi) una sola in spagnolo, ed è il caso di “dormir” e “dormirse” che stanno per “dormire” e “addormentarsi”. Per esempio:

¿Hace mucho que duerme? (È tanto che dorme?)

No, se acaba de quedar dormido… (No, si è appena addormentato…)

Attenti quindi a scegliere la forma pronominale, “dormirse“, per ” addormentarsi”. In ogni caso queste due, “soñar” e “dormir” sono solo una minima compensazione per le preposizionipor” e “para“, che per voi sono un incubo.

Dal punto di vista sintattico c’è un’altra cosa che ci fa molto strano, perché per dire in spagnolo “ho sognato Tizio” devi dire “he soñado con Fulanito“. Quindi questa ve la dovete segnare e non aver paura di usare “con”, non vuol dire che abbiate dormito con quella persona…

Per finire vi lascio qualche espressione comune per parlare del sonno:

– “Tengo un sueño que me caigo” (ho tanto sonno che sto per cadere)

– “Tengo un sueño que me dormiría de pie” (… che potrei addormentarmi in piedi)

– “Tengo más sueño que treinta gaticos al lado (de) una estufa” (Ho più sonno di 30 gattini accanto a una stufa). Il “de” ve lo metto fra parentesi perché se la sentite dire sarà velocemente e sarà tipo “al-ladounaestufa“. Tanto lo sapete che noi parliamo sempre piano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *