“Puta madre” o “de puta madre”?

Questo non è un post per insegnarvi a essere volgari, anzi, è pensato per evitarvi certe figuracce che si possono fare quando uno inizia a masticare un po’ di spagnolo e vuole risultare più simpatico del dovuto… Anche se spesso le prime cose che si imparano di una lingua sono le “palabrotas” (parolacce) e le espressioni scurrili bisogna stare attenti a come e dove utilizzarle. Il miglior consiglio che posso darvi è che, nel dubbio, lasciate perdere. Nella migliore delle ipotesi, strapperete qualche risata, nella peggiore farete una bruttissima figura.

Quando le preposizioni fanno la differenza

Bisogna poi conoscere molto bene le espressioni di cui vi parlo, perché spesso anche una piccola differenza può cambiare il senso di quello che state dicendo. E’ il caso di “de puta madre“, che è un espressione molto comune per esprimere approvazione. Per esempio:

¿Cenamos en mi casa?
¡De puta madre!

Ma qua è importantissimo la preposizione, il “de“. Senza, cioè, dicendo solo “puta madre” non ha nessun senso, anzi, sembrerà che vogliate infamare la mamma di qualcuno, quindi attenti. Se alla domanda “¿cenamos en mi casa?” rispondeste “tu puta madre” sarebbe un modo molto poco garbato di dire “no“. In altri contesti ci sta come risposta, ovviamente. Per esempio:

El Real Madrid es el mejor equipo del mundo.
Tu puta madre.

Se diciamo invece “su puta madre” staremo offendendo volutamente la mamma di qualcuno per i più svariati motivi. Poi, per esempio, vediamo una maglietta che ci piace ma poi scopriamo che costa 60€ diremo giustamente “su puta madre“. Se il nostro pilota preferito di MotoGP casca per terra ci starà anche un “su puta madregenerico.

Esiste anche la possibilità di dire “mi puta madre” (sempre lontani dalla mamma), che si usa per esprimere rabbia. Per esempio se perdiamo il pullman, “me cago en mi puta madre” ci sta. Il “me cago en” è sempre un buon aumentativo in questi casi (non con il “de”).

Quindi occhio a come parlate, nel dubbio non siate volgari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *