La vera “tapa” è gratis

Questa è la prima e la più fondamentale di tutte le lezioni di spagnolo che potrete mai fare: la famosissima “tapa” spagnola non può che essere gratis. Forse l’avete già letto d’altre parti ma l’origine della “tapa“, che vuol dire letteralmente “coperchio” non è altro che il piattino con del cibo che si metteva sopra i bicchieri di vino già pronti nei bar. Quando ordinavi uno, ti davano il bicchiere di vino e il piatto sopra con qualche piccolo aperitivo, un po’ di formaggio, qualche salume, sottaceti…

Un modo alternativo di mangiare

Per questo motivo la “tapa” è, quasi etimologicamente, gratis. Se ve la fanno pagare è semplicemente “cibo ordinato”, che può essere straordinario ma non sarà mai una “tapa“. Ci possono essere “pinchos” (bocconi), “raciones” (porzioni), “montaditos” (piccoli panini),  ma la vera “tapa” ve la porteranno con la vostra consumazione. In questo altro post vi ho spiegato meglio le differenze fra “tapa”, “pincho” e “ración”.

E vi svelo un segreto: nei migliori bar, magari quelli dove vai con gli amici a guardare la partita, non ci sarà nemmeno la regola di “1 bibita = 1 tapa” e capiterà che vi porteranno altre cose da mangiare prima di ordinare un’altra “ronda (giro). Il motivo è semplice: come fai ad andare via da un bar dove ti portano da mangiare gratis?

Ovviamente non sempre le “tapas” saranno di grande qualità o molto grandi ma ci sono dei posti dove veramente c’è un fantastico equilibrio fra queste due. Il mio consiglio per capire se vale la pena mangiare o cenare in un posto è: ordinate qualcosa da bere e aspettate un po’ per vedere se vi portano qualche “tapa“. In base a quella potrete scegliere. Se ordinate subito da bere e da mangiare è probabile che abbiate perso una prima “tapa” gratis, quindi non fate i polli!

Buone “tapas” a tutti!

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *